Gli appuntamenti e gli incontri fatti e in programma nel 2019

25 Gennaio

venerdì

a Cracovia per la posa della prima pietra del Progetto "La Memoria Viva" all'Istituto Italiano di Cultura

27 Gennaio

domenica

ad Auschwitz - Birkenau per la Giornata della Memoria con la raccolta di testimonianze di deportati nei campi di sterminion nazisti e nei gulag sovietici

9 Febbraio

sabato

ore 19,30 - Ristorante La Margherita di frazione Preparetto - Castellamonte (To) - "A Cena con la Storia", per illustrare ai soci e ai simpatizzanti del Club Turati del Canavese il progetto “La Memoria Viva”. Durante la serata performance di Alessandro Curti, con la piece teatrale Magnifico Impostore, una rivisitazione ironica e sorprendente della vita di Giorgio Perlasca, un italiano che stava per essere dimenticato dalla storia

14 Marzo 

giovedì

a Cracovia per la Commemorazione del rastrellamento nel ghetto ebraico: incontro con la comunità ebraica e raccolta testimonianze sulla evoluzione della vita sociale e culturale dal 1945 ad oggi;

La concomitanza delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo, del Consiglio Regionale del Piemonte e di alcuni Consigli comunali (enti che hanno concesso il loro patrocinio a La Memoria Viva) e la stringente normativa vigente in Italia sulla “Par Condicio” (che regola le apparizioni pubbliche di soggetti e/o candidati o il coinvolgimento di enti istituzionali nel periodo preelettorale) ci inducono a soprassedere agli eventi che avevamo in programma nei mesi di aprile e maggio, che posticipiamo a date da stabilirsi (probabilmente a settembre). Ci scusiamo con le persone che avevano già dato la loro disponibilità, e confermiamo loro la nostra intenzione di coinvolgerle nei nostri prossimi eventi. La Storia ci insegna del resto che il rispetto di tutte le sensibilità e le opinioni sono il primo strumento di libertà intellettuale e sociale, e vogliamo continuare a perseguire questo scopo nel rispetto delle regole e di tutti i soggetti che a vario titolo prenderanno parte a questo progetto, che intanto continua con gli incontri nelle scuole e che si arricchirà dalla prossima settimana delle testimonianze complete che abbiamo raccolto in questi mesi.

31 Maggio

venerdì

dalle ore 11 alle ore 13 - Nella scuola media di Castellamonte si terrà una conferenza rivolta agli studenti delle classi terze dal titolo “Oggi parliamo di Cittadinanza e Costituzione e ricordiamo, nell’ambito del progetto Memoria Viva, il Senatore di Castellamonte Renzo Forma”.

Le news

Ad un anno dalla posa della simbolica "prima pietra" del progetto siamo tornati a Cracovia per fare il punto della fase di start up

Le Pillole

In attesa di pubblicare altre immagini ed interventi da Cracovia della Mostra sulla Memoria storica e culturale del Canavese, vi proponiamo alcuni spezzoni delle testimonianze raccolte in questo anno e che stiamo pubblicando settimanalmente su questo sito e sul canale Youtube.

Ospite de "Il Libro dei Fiori" a Catellamonte (TO), Beppe Tenti, esploratore contemporaneo, ideatore di Overland e fondatore di Adventure Overland, parla della sua ultima avventura in Africa: un viaggio che si intreccia con il dramma dei migranti.

Al docente di Filosofia del diritto dell’Università di Siena, nazista e antisemita, noi rispondiamo così: con l’omaggio a Leopold Kozlowski, il musicista del ghetto, fatto dal suo gruppo e dalla figlia per noi all’indomani della sua scomparsa.

La Memoria vive se ha la linfa per nutrirsi

 

 

Grazie quindi a voi se vorrete dare il vostro sostegno

La Memoria Viva è il progetto di una Associazione no profit costituita appositamente per portare avanti senza condizionamenti e/o censure il lavoro svolto da ragazze e ragazzi nelle scuole, lungo un percorso di presa di coscienza della Storia recente indagata a 360 gradi.

Un progetto può contare su molti e importanti Patrocini ma non ha altre forme di finanziamento se non le donazioni, di sponsor privati o di enti o fondazioni, e solo con l'aiuto di tutti potrà proseguire negli anni per cercare di fare in modo che i giovani ritrovino la voglia di studiare, capire e agire per un modello sociale che comprenda le differenze e le trasformi in ricchezza per tutti senza farne motivo di conflitti di qualsiasi genere.

© 2019 - La Tv di Torino e Canavese

e il contributo di

libro-fiori-grande.jpg
margherita 1.jpg

con il Patrocinio di