"70072: la bambina che non sapeva odiare" è... tornata a casa!

Giovedì 23 settembre, con la proiezione nell’Auditorium del Museo di Auschwitz-Birkenau della versione in lingua polacca, alla presenza del direttore e del suo staff e di una cinquantina di ragazzi (il massimo della capienza consentita dalle norme anti-covid), il docufilm “70072, la bambina che non sapeva odiare” è… tornato a casa, dove tutto era cominciato ormai quasi tre anni fa. 
Un onore concesso a pochissime opere, del quale siamo orgogliosi.


Era la nostra missione di questi giorni, per chiudere i progetti che fanno già parte della nostra storia recente, per concentrarci su quelli appena messi in cantiere e su quelli che stanno per arrivare.
Missione compiuta, quindi, adesso avanti, con i nuovi progetti.

L'incontro fra Introd e Wadowice

Venerdì 24 settembre, a Wadowice, citta’ natale di Karol Wojtyla, è stata posta la prima pietra simbolica (e non solo) del possibile gemellaggio con il Comune di Introd (Ao), dove San Giovanni Paolo II, per 10 anni, ha trascorso nella frazione di Les Combes le sue vacanze estive, iniziativa nata proprio sull’onda del docufilm, che abbiamo accompagnato in questo difficile periodo di pandemia fino a questo primo incontro, e che ora lasciamo nelle mani dei due Comuni e di San Giovanni Paolo II.

Wadowice 1.jpg
Wadowice 2.jpg
Wadowice 3.jpg
Wadowice 5.jpg