La pandemia ci ha costretti a cambiare i programmi, ma non ci ha fermato

Sui nostri progetti per il 2020, soprattutto su quelli che avrebbero dovuto coinvolgere gli studenti, si è "abbattuta" la pandemia: il covid-19 ci ha costretti all'isolamento sociale prima e alle cautele e ai problemi della lenta ripartenza dopo, che abbiamo però sempre rispettato. Ma non ci siamo fermati, abbiamo dato al nostro progetto senso e volti nuovi, abbiamo coinvolto donne e uomini di tutte le età e le esperienze, giovani con le loro aspettative ed esperti di diversi ambienti e settori, per riflettere con loro su questi tempi, per ricordare da dove veniamo e come siano arrivati fin qui, con i pregi ed i difetti di un cammino che abbiamo provato a ripercorrere, "dalla Liberazione alla nascita della Repubblica", da un paesino della Polonia al Vaticano passando per Les Combes (sulle tracce di Karol Wojtyla), dalla nascita della Protezione Civile al Covid-19, e po il Lavoro, lo Sport, lo Spettacolo, e molti altri argomenti, declinati all'ambra della pandemia, con lo spirito e le regole della pandemia, e abbiamo forse anche imparato che dobbiamo adattarci alle emergenze e agli strumenti che abbiamo a disposizione, antichi o moderni che siano, ma non possiamo rinunciare ad usarli per cercare di diventare migliori, insieme, perchè possiamo essere migliori solo in un mondo che sia migliore per tutti.

già patrocinato da 

regione.jpg
consiglio.jpg
metropoli.jpg
cracovia-grande.jpg
olivetti-grande.jpg

© 2019 - Associazione La Memoria Viva - Umanità senza confini